Visita specialistica: come si svolge un esame cardiologico

Illustriamo le procedure previste per un esame di qualità volto a determinare l'efficienza cardiaca.

La cardiologia rappresenta uno dei settori dell’analisi medica di maggior rilevanza per chi sta affrontando, dopo un periodo di degenza a medio-lungo termine, un recupero stabile. Ma è fondamentale anche per chi, più semplicemente, deve sottoporsi ad un esame di routine per scoprire l’efficienza del proprio apparato cardiocircolatorio. Scopriamo la prassi alla base di un efficiente esame cardiologico.

Visita specialistica cardiologica: le potenzialità e i vantaggi

Al centro della salute di ogni persona, la cardiologia è una disciplina in continua evoluzione, che molto più di diverse altre branche della scienza medica cerca di scoprire nuove metodiche di analisi e diagnosi in grado di prevedere e curare per tempo alcuni stati di malessere che potrebbero pregiudicare, se ignorati, la salute complessiva dell’organismo del paziente.

Essendo l’apparato cardiocircolatorio estremamente delicato, nonché importante per un equlibrio di tutte le funzioni vitali del corpo, è del tutto naturale che sempre più persone siano interessate a check-up di qualità attraverso una visita specialistica cardiologica. Quest’ultima può essere condotta in diverse maniere a seconda delle problematiche da mettere in evidenza: diremo tuttavia che la maggioranza di tali controlli viene svolta con elettrocardiogramma, una tecnica non invasiva che permette di evidenziare obiettivamente lo stato di attività elettrica del cuore, all’interno di un ciclo cardiaco completo.

Questa tipologia di visita specialistica viene particolarmente consigliata nel caso in cui il paziente si accorga, durante l’attività quotidiana o sotto sforzo da attività sportiva particolarmente intenso, di difficoltà respiratorie (identificate come dispnea), oppure nel caso in cui si palesassero spiacevoli sindromi di svenimento dovute ad un’insufficienza circolatoria, oppure a momenti di ipotensione, che se ignorati potrebbero nascondere per diverso tempo patologie più serie. Anche il classico dolore toracico, i giramenti di testa o l’astenia (debolezza organica generalizzata) possono nascondere importanti campanelli d’allarme che è necessario prendere in considerazione per sottoporsi ad una visita specialistica cardiologica.

Tramite questo popolare controllo medico, è possibile rilevare fenomeni a carico del sistema circolatorio quali l’ipo o l’ipertensione, ischemie causate da cardiopatie in corso o difetti del sistema valvolare, in particolare a livello mitralico o aortico. Importante, in questo tipo di visita specialistica, rilevare anche eventuali variazioni di ritmo e volume cardiaco, segni che indicano inequivocabilmente alterazioni a livello funzionale dell’organismo, che potrebbero richiedere intervento immediato.

Visita cardiologica: come si svolge

Lo specialista ci chiederà, a fronte di una richiesta di visita cardiologica, di presentare alcune informazioni inerenti il nostro stile di vita, e sull’esercizio o meno di attività fisica a livello moderato o agonistico, così come potrebbe essere tracciata un’anamnesi relativa alla presenza in famiglia di persone con patologie cardiache di rilievo. Segue poi il primo momento dell’esame, che si compone di auscultazione toracica, misurazione della pressione e percussione del petto, gesti che preludono all’elettrocardiogramma vero e proprio.

Applicando elettrodi in corrispondenza di torace, polsi e interno caviglia, l’elettrocardiogramma può essere svolto registrando l’attività cardiaca tramite un tracciato grafico elaborato dall’elettrocardiografo. Questo tipo di visita specialistica non è invasivo ed ha una durata di circa 25-30 minuti, a seconda del fatto che vengano compresi all’interno della prestazione anche servizi accessori.

Non essendo previste né controindicazioni, né speciali preparazioni da parte del paziente che si sottopone ad elettrocardiogramma, possiamo affermare che si tratta di una visita tanto sicura quanto utile, che permetterà al medico curante di meglio comprendere lo sforzo a cui il nostro organismo è sottoposto, e soprattutto le qualità del sistema cardiocircolatorio. Tutto ciò permetterà di poter elaborare successivamente terapie e trattamenti più adeguati alla nostra situazione, nel caso in cui risultasse la presenza di una patologia a cui immediatamente porre soccorso.

Chiama subito per una visita
Chiama subito il nostro centro e prenota una visita specialistica
Chiama +39 06 98 63 872