Quali esami si possono svolgere in un poliambulatorio?

In occasione di malattie o patologie manifeste, in previsione di attività sportive, meglio ancora come prevenzione o semplicemente per conoscere il proprio stato di salute, occorre procedere ad una serie di esami clinici e indagini strumentali che diano il quadro più completo possibile della parte ammalata o dello stato fisico nella sua interezza. Dietro consiglio del medico curante o dello specialista che cura la parte interessata dalla determinata patologia, si avvieranno gli accertamenti necessari ad individuare eventuali cause della malattia o i presupposti di una patologia latente. In questi casi è opportuno rivolgersi ad un poliambulatorio attrezzato per i vari campi della medicina diagnostica. Gli esami più comuni che vengono svolti sono quelli del sangue, delle urine e delle feci. L’esame del sangue rivela: i valori dei globuli rossi (in caso di anemia); i livelli di allergeni (forme allergiche); i valori del colesterolo e dei trigliceridi (prevenzione delle patologie cardiache); la velocità di sedimentazione (VES) che indica lo stato di infiammazione dell’organismo per forme reumatiche o infarto del miocardio ecc.; il livello dei lipidi (grassi) che indicano le funzionalità del pancreas e del fegato; la concentrazione del glucosio (glicemia) per il controllo del diabete; e tutti quei test che indicano la funzionalità delle ghiandole endocrine (tiroide, ipofisi, paratiroidi surrenali, l’ovaio, il timo, l’epifisi, il pancreas endocrino) per le funzioni ormonali. Sempre nel poliambulatorio si possono eseguire gli esami delle urine, normali con cultura batterica.

Dall’esame delle feci si valuta la presenza di muco o di sangue nelle stesse ad indicare la presenza di colite sia essa da antibiotici che ulcerosa. Dopo la lettura dei predetti esami, nel poliambulatorio, si valuta se il problema può essere risolto farmacologicamente o con una alimentazione mirata oppure occorre un ulteriore approfondimento con indagini strumentali. Nel caso di problemi respiratori, nel poliambulatorio, si procederà con esami spirometrici; per i problemi cardiaci, nel caso di una evidente presenza di specifici enzimi nel sangue, si dovrà intervenire con un elettrocardiogramma (ECG) per verificare le condizioni del cuore onde prevenire o curare l’infarto; in presenza di problemi nelle articolazioni, occorre eseguire un esame radiografico e, all’occorrenza, una risonanza magnetica per meglio definire i contorni e la gravità della patologia (artrosi, reumatismo), in quest’ambito va inserito l’esame MOC cioè la Mineralometria Ossea Computerizzata, che misura la densità dei sali minerali presenti nella struttura ossea, tale esame è utile per determinare la debolezza delle ossa che, nel caso di osteoporosi, può facilitare fratture (femore, anca); qualora, dalle esami delle feci si dovesse riscontrare una infiammazione del colon, il naturale prosieguo della indagine prevede la colonscopia e/o la rettoscopia, esami questi che permettono di verificare lo stato del colon e individuare le cause della infiammazione. Per quanto riguarda la ginecologia, nel poliambulatorio, si possono svolgere: esami ginecologici, mammografie, eventuale ecografia (per confermare o smentire dubbi, per verificare cisti o fibromi e per controllare lo sviluppo del feto durante la gravidanza) ed esami complementari come il dosaggio ormonale e la TAC per confermare una diagnosi o valutare l’evoluzione di una terapia in corso. Un poliambulatorio, quindi, permette di eseguire tutti quei test necessari alla cura del corpo nella sua complessità.

Chiama subito per una visita
Chiama subito il nostro centro e prenota una visita specialistica
Chiama +39 06 98 63 872